June 13, 2019

Please reload

Post recenti

Dal vangelo secondo Giovanni 12,20-33

 

 

La missione di Gesù è oramai giunta verso la fine. Il suo annuncio, l’annuncio del regno di Dio, attraverso parabole e miracoli, ha attirato l’attenzione di molti popoli. Tutti lo cercano, tutti lo vogliono conoscere. Tra questi anche alcuni Greci saliti a Gerusalemme per il culto, che, pur non facendo parte della sua gente, esprimono il proprio desiderio: «Vogliamo vedere Gesù». Un semplice desiderio di chi, soprattutto per curiosità, vuole dare un volto a una parola così autorevole e profetica.

I discepoli, che per prima lo hanno seguito e lo conoscono, non sanno cosa rispondere. Solo Gesù stesso può mostrare il suo vero volto! Il volto di chi, come per il chicco di grano, che per portare molto frutto deve essere nascosto nella nuda terra e morire, mostra all’ umanità intera la “logica dell’amore”, donando tutto sé stesso! Una logica, come San Paolo ricorderà alla comunità di Corinto, è “scandalo per i Giudei e stoltezza per i pagani” (1 Cor 1,23), perché sovverte la logica, tutt’ ora presente, del successo e del potere.

«L’ho glorificato e lo glorificherò ancora!» La vera gloria, quella del Figlio dell’uomo, è di chi allora sceglie di farsi servo e non padrone! Di chi, ha conosciuto il vero volto del Signore, e non teme di perdere tutto per poterlo seguire.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload