June 13, 2019

Please reload

Post recenti

Vorrei essere un elastico

Un weekend di fraternità, un weekend per crescere.

La scuola di formazione per settori che vivremo a novembre sarà tutto questo! Ti sembra poco? 

Quando qualche anno fa mi fu chiesto per la prima volta di servire la fraternità ci fu un attimo di panico: - E ora che si fa?- ma soprattutto - come si fa? -.

Sono queste le domande che ci hanno spinto, consigli regionali e nazionale, a programmare questa esperienza. Sì perché, anche se ci diciamo spesso l'importanza del servizio, ci ritroviamo inevitabilmente la maggior parte delle volte a improvvisarci animatori e formatori.

Allora ecco una esperienza pensata proprio per tutti! Sì perché il servizio è una vocazione di tutti i cristiani e non solo di chi è chiamato a fare un servizio specifico. Come si progetta un cammino annuale di una fraternità? Da dove si parte? Come si strutturano una serie di incontri?

Ma poi, se sono il delegato per la liturgia cosa devo fare? E se invece mi viene chiesto di fare l'animatore araldini? Devo saper fare il babysitter o forse c'è qualcosa di più che sarebbe bene io sapessi? EPM è soltanto forme di volontariato e cura dell'ambiente? Comunicazioni sociali e web è solo condividere post sui social? 

 

Tutti insieme cercheremo anche di farci un servizio reciproco. Ricordarci che servire non è volontariato. La nostra è una esperienza di amore che va a braccetto con l'esperienza di fede, che si colloca in una relazione, in un Tu. Da qui la scelta del titolo, per guardare ancora una volta a Francesco di Assisi come ad un modello. Lui sapeva infatti, un po' come un elastico, rifugiarsi in Lui per andare nel mondo, e dal mondo tornare a Lui, alla fonte e nuovamente ripartire in uno splendido e sapiente andirivieni.

 

Allora, siccome ci auguriamo di diventare tutti degli splendidi elastici, ti aspettiamo a novembre!

 

[Per maggiori informazioni rivolgiti al tuo consiglio locale e seguici sui social! Prestissimo news su ogni corso! Per i corsi di "formazione" e "animatori araldini" sono invitati anche i francescani secolari di tutta Italia].

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload